Agenda e gadget: oggetti che fanno la differenza

I dettagli fanno la differenza. E nel settore delle freelance la fanno un po’ di più

La cura di ogni dettaglio ci aiuta a raggiungere nuovi successi e a migliorare il nostro lavoro. Quelli che sembrano particolari insignificanti possono, infatti, diventare importantissimi per definire una strategia e per raggiungere obiettivi ambiziosi. 

Avere oggetti, ideati e progettati per valorizzare il proprio brand, come agende e gadget personalizzati, contribuisce a creare un’immagine integrata e coordinata di una libera professionista da comunicare all’esterno. La possibilità, poi, di regalare questi oggetti a clienti e collaboratori favorisce la definizione di una comunità che si riconosce negli stessi valori, quali professionalità, cura dei dettagli, collaborazione. 

La mia esperienza, sia di libera professionista che di organizzatrice di eventi, mi ha mostrato come tra gli oggetti più apprezzati ci siano le agende cartacee, che contribuiscono a definire lo stile e la professionalità di una freelance, e i gadget, soprattutto quando sono oggetti che possono essere utilizzati quotidianamente, come le borse di stoffa o i taccuini.   

Agenda: professionalità e precisione

Un’agenda tradizionale, da una parte, contribuisce a definire la professionalità e la precisione di una libera professionista e, dall’altra, attira interesse e curiosità. 

Se non hai mai prestato attenzione alle reazioni quando prendi la tua agenda dalla borsa o quando la usi con disinvoltura, ti consiglio di osservare gli sguardi incuriositi e, alle volte, ammirati. Scrivere usando carta e penna può essere considerato un gesto inconsueto, destinato ormai a un ambito e a un tipo di comunicazione privata e, alle volta, romantica.

In ogni caso, le agende cartacee si difendono bene, sono molto diffuse e la loro richiesta è in continua crescita. Sono oggetti che stimolano interesse e contribuiscono a definire l’immagine di una libera professionista, quella che viene comunicata all’esterno e che si fissa nella mente di clienti e collaboratori.   

Gadget che lasciano il segno 

I gadget sono una mia grande passione. Per come li intendo sono piccoli doni utili a creare una relazione stretta con le persone con cui si definisce una collaborazione professionale.  

Sicuramente sono strumenti di marketing molto importanti e come tali possono contribuire a solidificare la relazioni con i clienti storici, a fidelizzare i nuovi e a raggiungere un pubblico più ampio. I gadget, quando sono oggetti di uso comune, contribuiscono ad aumentare la visibilità del proprio marchio personale.  

Io penso che siano molto adatti anche per le libere professioniste: permettono una maggiore diffusione delle loro idee e dei loro progetti e rafforzano la loro immagine. Ovviamente, devono essere in linea con la propria attività professionale e rispecchiarla.  

Il mio progetto “Ddays, un anno da donne” gira attorno a un’agenda cartacea che sarà ricca dei contenuti delle freelance che ho selezionato. 

Inoltre, sto preparando una linea di gadget utili a definire la nostra community di libere professioniste. 

Ma ci siamo quasi, tra non molto l’agenda e i gadget saranno pronti. 

Continua a seguirmi!

Precedente

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *